+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: Dati personali

  1. #1
    Junior Member Domenico68 will become famous soon enough
    Registrato dal
    Dec 2012
    residenza
    Altamura
    Età
    51
    Messaggi
    1
    Potenza della reputazione
    0

    Dati personali

    Egregio Avvocato vorrei sottoporre a Lei ed agli altri utenti il seguente quesito.
    Il condominio in cui abito ha un unico contatore per la misurazione dei consumi dell’acqua potabile ed ogni appartamento ha poi un misuratore parziale dei consumi.
    Ogni qualvolta giunge la fattura tutti i condomini comunicano i propri consumi all’amministratore che provvede a operare le ripartizioni.
    La domanda è : i dati riferiti ai consumi d’acqua che noi comunichiamo all’amministratore, possono essere considerati dati sensibili, quindi tutelati dalla Legge sulla privacy, nel momento in cui questi dopo averli elaborati li riunisce in un unico specchio che destina a tutti i condomini, quindi ognuno di noi sa quant’acqua è stata consumata dagli altri condomini.
    A me personalmente questa cosa da fastidio ed ho espressamente chiesto che io non venga messo a conoscenza dei consumi degli altri, così come esigo che gli altri non siano messi a conoscenza dei miei consumi.
    Nell’attesa si porgono distinti saluti.

  2. #2
    Administrator Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of L'avatar di Avv. Amedeo Di Segni
    Registrato dal
    Apr 2010
    residenza
    Roma
    Età
    70
    Messaggi
    1,078
    Potenza della reputazione
    50

    Gentile Domenico,
    grazie per l'interessante quesito che, però, è posto nella sezione sbagliata in quanto la questione sollevata non ha rilevanza penale.

    Per dati sensibili si intendono in genere quelli relativi all'origine razziale ed etnica, convinzioni religiose o filosofiche, le opinioni politiche , l'adesione a partiti, sindacati, associazioni... e lo stato di salute nonché la vita sessuale. Tale elenco, viene considerato chiuso e non è lecito procedere per analogia.

    Peraltro il consumo soggettivo di acqua potabile è frequentemente disponibile a chiunque poiché in moltissimi casi il relativo contatore è posto in area aperta al pubblico o comunque a vista del passante.

    Vi è inoltre il problema che, avendo voi un contatore condominiale unico e dovendosi procedere alle ripartizioni, è inevitabile comunicare il consumo di ciascuno per dividere correttamente le quote.

    Se la comunicazione avvenisse in forma riservata, e se cioè gli altri condomini non vi potessero avere accesso, sarebbe loro precluso il diritto a contestare la legittimità delle quote in sede di approvazione dei bilanci: questo limiterebbe un diritto legittimo e quindi è escluso che tale forma riservata possa ritenersi lecita.

    Rilevo infine che dal consumo di acqua potabile che lei o la Sua famiglia fate è impossibile a chiunque trarre qualsiasi informazione di qualche interesse rispetto alla riservatezza.

    Spero che la mia risposta sia stata esaustiva e mi spiace di non aver potuto concordare con la Sua opinione.

+ Rispondi

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

     

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Vota questo sito