Buonasera, mi presento, sono Matteo e ho deciso di intervenire in questo forum perché c'è un argomento che mi sta a cuore.
Un amico al quale ho fatto delle confidenze personali (ho avuto una sbandata per un'altra donna che non è mia moglie ma adesso è tutto rientrato) mi ha minacciato ricordandomi che ha ancora le nostre conversazioni via mail e via chat.
Vi chiedo quindi 1.se si configurano reati nel caso in cui questa persona diffondesse queste conversazioni ad amici e parenti o peggio ancora mia moglie e 2. cosa posso fare oggi per evitarlo, se posso fare qualcosa.
Ho imparato la lezione...
Grazie per le risposte,
M.