Salve volevo porre un quesito. Mia figlia Ŕ una ragazza madre la quale ha avuto un figlio che ad oggi ha 20 mesi. Il padre si Ŕ presentato che rivendica la paternitÓ del bambino con conseguente cambio del cognome da mia figlia al suo, faccio presente che fino ad oggi noi abbiamo provveduto al sostentamento del bambino avendo cura di tutto quello che il bambino potesse avere, inoltre il bambino Ŕ battezzato riportando negli archivi della chiesa il cognome che ad oggi ha. Quello che chiedevo Ŕ se il padre ad oggi pu˛ avere le pretese di assumere la paternitÓ con la sostituzione del cognome. Certi di un vostro cenno di riscontro porgo distinti saluti.

CUCHEL GAETANO