+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: Problema con affitto Bar

  1. #1
    Junior Member Giuseppe Spy is on a distinguished road L'avatar di Giuseppe Spy
    Registrato dal
    Dec 2012
    residenza
    Milano
    Età
    36
    Messaggi
    3
    Potenza della reputazione
    3052

    Problema con affitto Bar

    Buonasera a tutti,

    ero titolare di un bar che ho venduto nel 2007 ad una società denominata rolly 2, all'interno dell'atto vendita la parte riguardante il contratto di affitto veniva cosi esposta:

    In relazione al disposto dell'art. 36 della Legge
    27.7.1978 n. 392, la parte venditrice cede alla parte acquirente,
    che accetta, il contratto di locazione relativo ai locali
    ubicati in ++++++++++++++++++++, nei quali si
    svolge l'attivita' dell'impresa.
    La parte alienante dara' comunicazione della cessione del
    contratto di locazione al proprietario per mezzo di raccomandata
    R.R. per gli effetti di cui all'art. 36 della citata
    Legge 392, al riguardo riconoscendo le parti:
    - che sino a che la proprieta' non la avra' liberata, la parte
    venditrice restera' responsabile nei confronti della proprieta'
    per le obbligazioni derivanti dal contratto di locazione;
    - che le indennita' per la perdita dell'avviamento previste
    dall'art. 34 della Legge 392/78 saranno liquidate a favore di
    chi risultera' conduttore al momento della cessazione definitiva
    della locazione;
    - che per effetto della cessione del contratto di locazione
    il diritto di prelazione previsto dagli artt. 38 e 40 della
    Legge 392/78 competera' alla parte acquirente.

    dopo circa un paio di anni di attività, senza aver saldato completamente il debito, la società rolly 2 cedeva a sua volta il bar ad un'altro acquirente, il tutto col mio benestare.
    Detto questo l'ultimo acquirente, che per facilità di scrittura chiamerò Franco non ha provveduto a saldare totalmente i canoni d'affitto per una cifra che ammonta a circa 4000,00€

    vorrei sapere sono obbligato in solido nei confroni del proprietario per conto di Franco?
    rolly 2 è completamente estranea?
    il contratto d'affito dice chiaramente che il canone va versato obbligatoriamente entro 20 giorni dalla scadenza del trimestre, se un trimestre ammonta a 2400,00€ è negligenza del proprietario continuare a far aumentare il debito ?
    quindi il debito è al massimo di 2400,00€??!
    AIUTO!!

    sono veramente infastidito dalla cosa non voglio per nessuna ragione al mondo pagare un debito non da me creato!!

    so che è un po complicata come situazione, sono disponibilissimo per ogni chiarimento

  2. #2
    Administrator Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of Avv. Amedeo Di Segni has much to be proud of L'avatar di Avv. Amedeo Di Segni
    Registrato dal
    Apr 2010
    residenza
    Roma
    Età
    70
    Messaggi
    1,079
    Potenza della reputazione
    50

    Poiché la cessione della attività comporta l'accettazione obbligatoria da parte del proprietario delle mura alla voltura del contratto di affitto al nuovo acquirente, non vi è responsabilità del cedente per la morosità del nuovo titolare.

    Lei comunque ha commesso un errore quando ha autorizzato il trasferimento dal primo al secondo gestore, pur senza essere stato saldato di quanto pattuito.

    La seconda questione che pone è se vi sia responsabilità del creditore per non aver richiesto le quote di canoni scadute e se quindi, vi sia prescrizione per quelle non richieste: esiste un istituto chiamato mora credendi per il quale il creditore è costituito in mora per il proprio ritardo.

    Tuttavia non è questa l'ipotesi: sono dovuti tutti i canoni non pagati ed in particolar modo è onere del conduttore pagarli alla scadenza e comunicare tempestivamente la mutazione del soggetto tenuto all'erogazione.
    Amedeo Di Segni
    Tutti i quesiti proposti sul forum e di interesse generale riceveranno una risposta da uno degli avvocati competenti abilitati.
    Le richieste di parere personalizzato o che richiedano studio particolare o proposte attraverso il messaggio privato saranno invece soggette al pagamento di un onorario previa preventivo non impegnativo.

+ Rispondi

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

     

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Vota questo sito